Come e dove investire

In questo periodo di incertezza, in cui le persone cercano un modo di mettere al sicuro il proprio denaro, trovare un investimento sicuro che sia anche redditizio è diventato molto difficile. Inoltre, la grande quantità di informazioni presenti all’interno di internet risulta essere davvero dannosa, dal momento che può portare un investitore inesperto a commettere passi sbagliati che possono compromettere la sicurezza dei risparmi destinati a questa attività. Per questo motivo verranno date tutte le informazioni necessarie per poter mettere al sicuro i propri soldi in maniera, così da facilitare al meglio questo tipo di scelta che può essere complicata.

Investire nei buoni fruttiferi postali

Una delle prime fonti d’investimento su cui si può fare affidamento è sicuramente il buono fruttifero postale, erogato dalle Poste Italiane. Questa soluzione viene considerata come una delle più sicure, dal momento che la restituzione dei soldi viene garantita dallo Stato stesso, che possiede una notevole percentuale delle Poste stesse, però risulta anche la meno performante. Infatti i margini di profitto e in generale il rendimento di tale asset su cui investire non sono molto alti, cosa che impedisce di vedere un guadagno nel breve periodo. Per poter notare qualche guadagno è necessario aspettare lunghi archi di tempo. C’è da dire però che non vi è nessun costo riguardante la gestione del buono fruttifero e che il denaro può essere ripreso in qualsiasi momento.

Usufruire del trading

Per tutti quelli che invece riescono a tollerare un minimo di rischio nel proprio investimento, allora vi è la possibilità di poter utilizzare il denaro in possesso all’interno del mondo del trading. Questo strumento finanziario ha conosciuto una espansione e diffusione molto grande negli ultimi anni, e permette a chiunque di utilizzare i propri soldi per poter speculare sull’andamento di moltissimi asset, come azioni, valute e così via. Naturalmente i rischi sono presenti a causa dell’elevata instabilità del mercato finanziario, che non permette di capire con assoluta certezza il suo andamento, dato che è determinato da un buon numero di variabili di natura diversa da quella economica, come ad esempio lo stato della politica di un determinato paese o altre cose.

Investire in immobili

Un’altra forma di investimento sicuro è sicuramente l’acquisto di immobili o mobilio di grosso valore, però vanno considerate alcune cose molto importanti; in primis questo tipo di investimento risulta essere a lungo termine, dal momento che non è possibile rivendere le cose acquistate avendone un guadagno data la fievole ripresa del mercato immobiliare. Quindi è necessario avere una notevole pazienza per vedere dei risultati. Per questo motivo può essere di grande aiuto investire il proprio denaro in proprietà che vengono utilizzate per fini turistici, come case al mare o in montagna, così da potersi garantire un’entrata più o meno fissa senza troppi problemi. In alternativa è possibile considerare la vendita di un immobile all’estero, considerando attentamente lo stato dove si sta andando a fare questo tipo di azione. Generalmente, data la situazione creata dal Brexit, viene considerata una buona meta la Gran Bretagna, il cui mercato immobiliare sembra aver subito un notevole deprezzamento.

Investire in beni rifiugio

Infine è bene anche considerare la possibilità di investire il proprio denaro sui beni rifugio di varia tipologia, come oro, diamanti, argento, arte e così via. È necessario che queste pietre preziose siano comprate da rivenditori di fiducia e soprattutto vengano certificati, in modo da poterli eventualmente rivendere per poterne avere un profitto. È buono stare attenti dal momento che è molto facile cadere vittime di truffa, specialmente per chi non sa riconoscere un diamante di valore da uno mediocre. Stesso discorso va fatto anche per le opere d’arte; l’acquisto di quadri o altri tipi di opere va fatto con l’aiuto di un esperto, che sa valutare tutte le variabili importanti di un eventuale acquisto, determinandone il valore. Questa cosa va fatta specialmente se non si possiedono le competenze per fare questo tipo di valutazione. Vi è da precisare che l’investimento in opere d’arte è di medio o lungo periodo, quindi è bene non aspettarsi guadagni in breve tempo.
fonte: http://finanza.prezzon1.com/